Spedizione gratuita oltre €79 - Iscrizione alla Newsletter riceverai 3 buoni sconto (15%, 10%, €5) da spendere qui.
Carrello
Toscana Bianco IGT "Vinum Bianco" 2018 / Podere Gualandi

Gualandi

Toscana Bianco IGT "Vinum Bianco" 2018 / Podere Gualandi

€15,40

Vino Archeologico...cosa vuol dire? Chiedetelo al Signor Gualandi è una bella esperienza parlare con lui dei suoi vini. La cantina Gualandi utilizza metodi antichi e pochi schemi omologati. Vinum Bianco è un vino macerato, vengono definiti così i vini ottenuti con uve bianche e lunghe macerazioni. Dal colore oro carico, al naso profumi intensi di frutta matura e note balsamiche, potente e unico; sorso ampio, morbido e di grande personalità, finale decisamente lungo. Un vino senza schemi ne stereotipi, un vino unico da bere senza preconcetti e con tanta curiosità.

Vino Biologico Certificato 

  Annata:  2018

  Tipologia:  Vino Bianco

  Denominazione: Toscana IGT

  Vitigni: Malvasia Lunga (detta del Chianti), Coda di Cavallo (Trebbiano)

  Regione: Toscana (Italia)

  Alcol:  13% vol.

  Vinificazione:  L’uva viene raccolta a mano usando le tradizionali bigonce, la vendemmia è tardiva. L’uva è lasciata al sole per un giorno o due poi è pestata direttamente nelle bigonce con un bastone. Fermentato e stagionato in botti di castagno. La fermentazione avviene con raspi e bucce per circa 20 giorni. La pressatura è manuale e il vino viene spostato per caduta e senza pompe. Invecchiato quattro anni sulle fecce.

  Formato:  0,75 l Standard

  Caratteristiche organolettiche: Vino bianco di grande struttura, non comune nei vini bianchi, molto minerale e aromatico.

  Abbinamenti: Ottimo per accompagnare i piatti della cucina mediterranea, piacevole con i formaggi stagionati

Dalla passione per la storia e l'archeologia nasce il desiderio di produrre vino ispirandomi oltre che alle moderne conoscenze enologiche, a molte delle tecniche di vinificazione presenti nell'antica tradizione toscana. I terreni sono così composti: argillo-sabbioso pleistocenico e alberese. In vigna ogni pianta produce al massimo 900 grammi di uva e le viti sono tenute assieme con il metodo dell'alberello, cordone speronato basso o guyot per le viti vecchie. Per un ettaro, la resa media complessiva non supera i 60 quintali. I ranchi del vitigno sono zappati a mano e le piante sono trattate con poltiglia bordolese. La vinificazione viene fatta utilizzando gli stessi metodi tradizionali usati in passato in grande parte della Toscana. Per questo motivo, all'interno delle cantine, le moderne tecnologie sono quasi del tutto bandite e i materiali usati sono uguali a quelli che venivano adoperati cinquanta o cento anni fa. La fermentazione del mosto si svolge in tini troncoconici aperti o in botti italiane di rovere di Slavonia. [GUIDO GUALANDI]